Indietro ->
Collage di un musicista
1990 - fotografie, stampe e collage, cornici

In questa specie di storia autobiografica, Chiari ha usato i muri di una saletta della fattoria così come avrebbe potuto usare le pagine di un diario sulle quali annotare gli episodi fondamentali che lo hanno visto partecipe del movimento Fluxus.
Sulla parete di sinistra un collage di carte, disegni, documenti originali e fotocopie incollati dall'artista raccontano alcune delle tappe salienti della sua vita. Incorniciati e allineati sopra la finestra, alcuni scritti illustrano il suo pensiero sull'arte e sulla musica.  Sulla parete di destra otto foto incorniciate documentano una sua performance degli anni sessanta: Come suonare un muro.

Giuseppe Chiari

Giuseppe Chiari nasce nel 1926 a Firenze dove muore nel 2007.

Figura di spicco del movimento Fluxus, ha eseguito numerose performance e tenuto mostre personali tra cui ricordiamo quelle di Caserta e Milano (Studio Oggetto) nel 1994; Palazzo Rocca e spazio multimediale ex-Chiesa di San Francesco, Chiavari (1996); Centro per l'arte contemporanea, Rocca di Umbertide, Perugia (1996); Galleria Santo Ficara, Florence (1997); Palazzo Fabroni, Pistoia (2000); Galleria Vannucci, Pistoia (2002); Villa Romana, Firenze (2005). Galleria il Ponte, Firenze (2006); Studio Stefania Miscetti, Roma (2006); Galleria Pancaldi, Roma (2006); Earte Gallery, Torino (2007);Artantide, Verona (2007); Entropy art/in/progress, Napoli (2008); Atelier, Calvenzano di Bergamo (2008); Teatro sala Umberto, Roma (2008-2009); Le Pleiadi, Mola di Bari (2008-2009); Arrivi - Archivio Ricerca Visiva, Milano (2009)..

Per ulteriori informazioni: www.ecn.org/wikiartpedia/index.php/Chiari_Giuseppe

IT   EN
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti, per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. OK   LEGGI DI PIÙ