Indietro ->
Cellsmic
1990 - vetro, bronzo, alluminio

Il sito scelto dall'artista nel parco è un bacino, contenuto tra due colline e sovrastato da un ponte, dove scorre l'acqua che va ad alimentare il grande lago.
Al centro dello specchio e affioranti dall'acqua sono collocati, a spirale, quarantuno coni in bronzo che sorreggono grandi lastre irregolari di vetro sulle quali sono state adagiate delle fasce in alluminio che disegnano dei cerchi concentrici. L'effetto visivo è quello prodotto da un sasso gettato in uno stagno che, a causa di un improvviso congelamento, perpetua la formazione dei cerchi concentrici..
Il lavoro trae ispirazione anche dal Codice Atlantico di Leonardo dove si fanno osservazioni sul comportamento dell'acqua (vedi 1041 recto, Giunti, Firenze).

Michel Gerard

Michel Gerard è nato a Parigi nel 1938, oggi vive e lavora a New York.
Tra le sue recenti personali ricordiamo Ben Shahn Gallery, William Patterson University, New Jersey (1995); One Main Sculpture Space, Brooklyn, New York (1996); Ludwig Museum, Koblenz and Kunstraum Fuhrwerkswaage, Koln (1997); Neuberger Museum of Art, Purchase, New York e Musée Sainte-Croix, Poitiers (2002); Centre d'art contemporaine "Cimaise et Portique", Albi (2003); le prossime personali saranno tenute al Musée departemental d'art ancien et contemporain, Èpinal (2006-2007) e al Musée d'art contemporain e Galerie des Ponchettes, Nizza (2008).

Tra le opere permanenti visibili in spazi pubblici ricordiamo: Art Center College of Design Sculpture Park, Pasadena, California; Sculpture Park Kang Doug Gu, Seul, Corea; Parc de Sculpture Chateau de Dravert, Bourgogne; Hospital Beaujean, Parigi; Parc de Sculpture La Cerisaie, Lione; Place du Marché des Vosges, Belfort, Francia; Rocher de Borde, Thiers, Francia; Park Hafeninsel, Saarbrucken, Germania; Sculpture Park, Ein Hod, Israele; European Cultural Center Sculpture Park, Delfi.

 

 

IT   EN