Indietro ->
Cubo senza cubo
1988 - cemento bianco

Nella zona più orientale del parco, un vasto spazio circolare segnato da platani e ippocastani fanno corona a un cubo bianco di 5 x 5 x 5 m, eseguito con moduli di cemento di 20x50 cm. La prima impressione del visitatore che segue l'itinerario previsto è di una grande parete quadrata; proseguendo sul viale in leggera salita, giunge poi alla rivelazione delle tre dimensioni del cubo e infine alla veduta d'insieme, che sottolinea la mancanza di un ottavo della forma. Vista dalla parte alta del percorso, l'opera è inquadrata nel paesaggio, dove in lontananza le fanno da sfondo alcune altre forme geometriche, costituite da particolari vegetazioni e da alcune costruzioni coloniche poste sull'adiacente collina.

Sol Lewitt

Sol LeWitt è nato a Hartford (Connecticut) nel 1928 e morto a Chester nel 2007.

Tra le retrospettive più importanti ricordiamo quella tenuta al San Francisco Museum of Modern Art (2000) che in seguito ha viaggiato al Museum of Contemporary Art, Chicago e al Whitney Museum of American Art, New York.
Le mostre personali includono Palazzo delle Esposizioni, Rome, Italy (2000); Wadsworth Atheneum, Hartford, CT (2001); Cleveland Museum of Art, Ohio (2001); Addison Gallery of American Art, Phillips Academy, Andover, Massachusets (2003); The Rhode Island School of Design Museum of Art, Providence (2003); Kunstammlungen Chemnitz, Chemnitz, Germany (2003);  Metropolitan Museum & Madison Square Park, New York, 2005; Allen Memorial Art Museum, Oberlin OH (2007); Cincinnati Art Museum, Cincinnati (2008).
Nel novembre 2008 si è inaugurato un ambizioso progetto nato dalla sinergia tra tre importanti istituzioni americane con lo scopo di conservare e diffondere la conoscenza dell'opera bidimensionale di LeWitt: un edificio intero del complesso Mass MOCA a North Adams, Massachussetts è stato dedicato ad una selezione di oltre cento wall drawings (1968-2007) che rimarranno esposti per venticinque anni; il progetto è realizzato in stretta collaborazione con Williams College e con Yale University. Quest'ultima, depositaria dell'archivio completo di Wall Drawings, sta portando a termine il catalogo raisonné dedicato a questa produzione dell'artista.

In Toscana LeWitt ha eseguito alcuni progetti permanenti: per il Parco della Padula a Carrara, per il Padiglione emodialisi a Pistoia, per la sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia a Pistoia insieme all'ingresso del Centro per l'arte Contemporanea Luigi Pecci a Prato. A Reggio Emilia, nel 2004, ha progettato un wall drawing per il soffitto della biblioteca comunale.

IT   EN
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti, per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. OK   LEGGI DI PIÙ