Indietro ->
Grande estruso
1987 - acciaio

L'opera si compone di irregolari e spessi anelli concentrici di acciaio zincato che, iniziando dalle due estremità, si vanno dilatando per unirsi al centro. Il luogo scelto è nel parco, ma appartato e vicino ad una fonte ottocentesca; davanti a questa forma biomorfa, il suono dell'acqua rinforza quel richiamo alla memoria di fossili preistorici, larve e altri gusci lasciti da specie viventi.

"[...] Da una forma bidimensionale tagliata in un blocco, si ottiene un fluire tridimensionale: l'idea della corazza che per snodarsi e muoversi ha bisogno di segmentarsi secondo un suo disegno interno. [...] La spirale e la scansione ad anelli fanno parte di un gruppo di forme che stanno alla base della concettualizzazione  del funzionamento della realtà. Nominare queste forme ha il valore di nominare l'essenza della cose; indagarne il funzionamento significa cercarne il destino."

Fabrizio Corneli

Fabrizio Corneli (Firenze, 1958) vive e lavora attualmente a Firenze. Tra le sue numerose personali ricordiamo alcune recenti: Studio G7, Bologna (1994, 1998, 2002, 2007); Kunstverein Grafschaft, Bentheim, Neuenhaus (1996); Università Bocconi, Milano (1999); Msshokan, Kobe (2000, 2007); Tokyo Metropolitan Museum of Photography, Tokyo (2001); Studio Trisorio, Napoli e Roma (2002, 2004, 2005); Galleria Artiscope, Bruxelles (2003); Yokohama Portside Gallery, Yokohama (2003); Villa la Magia, Quarrata PT (2005); Galleria von Bartha, S-chanf, Valle Engadina (2007), Ana Serratosa-Arte, Valencia (2011), Archäologisches Museum Frankfurt, Frankfurt am Main (2012).

Ha realizzato progetti ambientali per Parkplatz, "Kölner Stadt-Anzeiger", Köln (1997); Fontenuova d'Ovile, Siena (1998); Choeur de l'Eglise Sainte-Foy, Sélestat (1999, permanente); Circo Massimo, Roma (2000); S. Andrea in Tontoli, Prato (2000, permanente); Shushinkan, Kobe (2001, permanente); Teatro romano di Cassino (2002); Elec 2002, Parc d'Exposition, Parigi; Etrans, Laufenburg, Basilea (2003, permanente); Cisterne Romane, Todi (PG) 2003; "Expo" di Aichi, padiglione italiano di Nagoya (2005); Villa la Magia, Quarrata PT (2005, permanente): Anderlecht, Bruxelles (2006, permanente); Sannomya Tower, Sannomya, Kobe (2007, permanente); St. Angela, Bornheim Hersel, Bonn (2008, permanente); Piazza del Duomo, l'Aquila (2011); Piazza S. Maria in Castello, Prato (2014, permanente).

IT   EN