Indietro ->
Smarrimento
1986 - combustione su legno, piombo

Nell'ultima stanza in fondo al corridoio della fattoria, l'artista ha rivestito interamente la parete di destra di asse di legno carbonizzate e il nero intenso della superficie crea un catastrofico presagio. Allestito nell'angolo di sinistra, alle spalle di chi entra dentro la stanzina, un cuneo nero di piombo si pone come elemento escluso, un riferimento concreto a quel smarrimento annunciato dal titolo.

Nunzio

Nunzio (Nunzio Di Stefano) è nato a Cagnano Amiterno (Aquila) nel 1954, vive e lavora a Roma.
Ricordiamo la mostra personale tenuta all'interno del Padiglione Italia alla XLVI Biennale di Venezia nonché le esposizioni personali a Galerie Art Actuel, Liège (1993); XXXVI Festival dei Due Mondi, Santa Maria della Manna d'Oro, Spoleto (1993); Kodama Gallery, Osaka (1994); Galerie Di Meo, Paris (1994); Villa della Rose, Bologna (1995); Galleria L'Attico, Roma (1996); Galleria Maura Cocchi, Parma (1996); Galerie Alice Pauli, Losanna (1997); American Academy, Roma (1997); Galleria Fumagalli, Bergamo (2000); Galleria Civica d'Arte di Modena (2001); Galleria Luisa Laureati, Roma (2003); MACRO, Roma (2005); Galleria dello Scudo, Verona (2006).

Tra le mostre collettive recenti alle quali ha partecipato sono: O luna tu... il notturno come spazio della fantasia, Museo di arte contemporanea del Sannio, Benevento (2005); Visioni, 20 artisti a Sant'Agostino, complesso di Sant' Agostino, Bergamo (2005); La scultura italiana del XX secolo, Fondazione Arnaldo Pomodoro, Milano (2005); il disegno della scultura contemporanea, Otto Gallery, Bologna (2005); Capolavoro, Palazzo Primavera, Terni (2006); Accueil: l'arte del lavoro, il lavoro dell'arte, CAMeC, La Spezia (2006).

IT   EN