Indietro ->
Anello verde di Prato
1985 - pietra

L'artista è intervenuto all'interno dell'ex granaio della fattoria e in un prato nelle vicinanze della villa (vedi scheda n. 35), dietro la grande voliera. Nel primo intervento Long ha scelto un materiale caro ai toscani e in modo particolare alla committenza: la pietra "verde di Prato" che molto fu usato per le facciate delle chiese romaniche e gotiche. Scelte tra il materiale di scarto della cava dimessa che dista pochi chilometri dalla collezione, le pietre sono state sistemate a forma di grande anello con un diametro complessivo di 6,20 m. Il materiale presenta una superficie ricca di tonalità di verde e in minor quantità di grigio con venature bianche e talvolta scure, quasi nere. Sono questi colori che risaltano dal contrasto tra la pietra e il rosso dei mattoni del pavimento dove le pietre poggiano.

Richard Long

Richard Long è nato a Bristol nel 1945. Tra le sue personali recenti ricordiamo: Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen, Dusseldorf (1994), New York Public Library (1994); Philadelphia Museum of Art (1994), Palazzo delle Esposizioni, Roma (1994); Museum of Contemporary Art, Sydney (1994); Setagaya Art Museum, Tokyo (1996); Galleria nazionale d'arte moderna, Kyoto (1996); Contemporary Arts Museum, Houston (1996); Modern Art Museum of Fort Woth, Fort Worth (1996); Wilhelm Lehmbruck Museum, Duisberg (1997); The Hentry Moore Institute, Leeds (1997); Bristol City Museum & Art Gallery, UK (1997); Yorkshire sculture Park, Wakefield (1998); Kunstverein Hannover (1999); Guggenheim Bilbao, Bilbao (2000);Museo d'arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, Trento (2000); Museu Serralves, Porto (2001); Milwaukee Art Museum, Milwaukee, WI (2001); Tate St. Ives, St. Ives (2002); New Art Centre Sculture Park & gallery, East Winterslow, UK; Haunch of Venison, Londra (2003); Sinagoga Stommeln, Stommeln (2004); ); Museum of Modern Art, San Francisco (2006); Villa Litta, Varese (2007); Galleria Loran O'Neill, Roma (2008); Hamburger Kunsthalle, Hamburg (2013).

Per ulteriori informazioni: www.richardlong.org , www.art-kerguehennec.com

IT   EN